Diverdeinverde: i giardini di Bologna si aprono al pubblico dal 19 al 21 Maggio


Dal 19 al 21 maggio a Bologna si apre l'edizione 2017 di Diverdeinverde, manifestazione dedicata alla visita dei giardini privati  tra le vie della città. Un' occasione da cogliere al volo per tutti coloro che desiderano ammirare le architetture verdi nascoste tra gli straordinari palazzi del centro storico. Sono 48 i giardini pronti ad accogliere adulti e bambini tra ricche fioriture e lussureggianti piante in queste piacevoli giornate primaverili. Dato il successo delle precedenti edizioni, la Fondazione Villa Ghigi in stretta collaborazione con l'ideatrice del progetto Silvia Cuttin, ha deciso di riproporre questo incredibile appuntamento da non perdere. Grazie alla disponibilità dei proprietari è stato possibile inserire nel programma 11 novità dove immergersi trascorrendo alcune ore di vero relax. Molte sono le cose da vedere in queste tre giornate, magari ritagliando dei momenti per alcuni appuntamenti artistici-culturali organizzati in combinazione con Diverdeinverde.

I giardini e i parchi da scoprire

Quale occasione migliore se non Diverdeinverde per conoscere il cuore della città di Bologna? La manifestazione dà accesso alle zone più intime dell'abitato per gentile concessione dei privati cittadini che aprono la loro casa ai visitatori da tutt'Italia. Questo evento permette di entrare fisicamente nelle piccole verdi realtà potendo ammirare dei giardini vari e di diverso stile. Immancabile l'influenza rinascimentale nel giardino all'italiana composto da siepi geometriche, antiche statue e giochi d'acqua, il tutto preziosamente arricchito da piante secolari o di origine esotica. Non mancano gli spazi dedicati alla modernità con giardini dal design attuale e fresco, realizzati da progettisti del settore. È possibile visitare anche le aree verdi personalmente curate dai titolari appassionati di giardinaggio che mettono a disposizione di tutti i risultati del loro lavoro. Anche l'edizione 2017 di Diverdeinverde offre la visione di indimenticabili scorci di Bologna, dal centro storico sino alle colline limitrofe punti dai quali si possono gustare panorami mozzafiato di questa splendida città.

Ulteriori appuntamenti durante l'evento

All'interno della manifestazione Diverdeinverde, sono stati programmati degli appuntamenti speciali in tema di arte, cultura e gastronomia per coloro che aderissero all'iniziativa. Negli Orti di Orfeo, cuore dell'organizzazione, a cui si può accedere da Via della Braina n.7, sarà possibile visitare una mostra fotografica accompagnati da qualche prelibatezza del punto ristoro Scaccomatto. Tra le giornate del 19 e del 20 maggio, il Pio Istituto Sordomute Povere terrà la Peonia in Bloom, una mostra mercato sull'artigianato per la raccolta fondi contro la disabilità legata all'udito. Per gli amanti della musica, l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna suonerà gratuitamente per la cittadinanza, fino ad esaurimento posti, i brani della rassegna Quattro passi con Rossini in tutte e tre le giornate di Diverdeinverde. Da sottolineare, la splendida iniziativa che coniuga l'atmosfera naturale dei giardini al piacere della letteratura Ad Alta Voce Giardini d’Autore, un originale modo per ascoltare alcuni dei brani di Gustave Flaubert, Nagai Kafu ma anche Margaret Collina, Italo Calvino e Emile Zola.

Informazioni per i visitatori

Per partecipare all'edizione 2017 di Diverdeinverde è necessario acquistare il biglietto d'ingresso nominale al costo di 10 € in prevendita entro il 18 maggio, oppure 12 € presso gli Orti di Orfeo esibendo un documento d'identità. Per i bambini al di sotto dei 12 anni l'ingresso è offerto gratuitamente. La tessera ha validità per tutte le giornate della manifestazione. Sul sito dell'evento diverdeinverde.fondazionevillaghigi.it si possono consultare appuntamenti e orari per le visite e per la partecipazione alle rassegne culturali. In alcuni è necessario prenotare il proprio posto per ragioni pratiche o logistiche, ad esempio per arrivare a certi giardini verrà messo a disposizione un servizio navetta con disponibilità limitata. Inoltre, nella piattaforma online sono pubblicati gli indirizzi dei punti di Diverdeinverde e la relativa mappa per guidare i visitatori all'interno delle vie bolognesi. Data la cortesia e la gentilezza per le concessioni dei proprietari, l'organizzazione raccomanda il massimo rispetto per piante e fiori, per ovvie ragioni l'ingresso ai cani non è consentito.

Condividi l'articolo

 

Potrebbe interessarti anche...