Infiorata di Spello 2017: tutto sul coloratissimo evento umbro

La storia delle infiorate

La tradizione delle infiorate di Spello ha radici molto antiche. Pare infatti che negli archivi storici del paese questa "arte" di lanciare e poi posare ad arte elementi vegetali  lungo le strade durante il Corpus Domini, risalga addirittura al 1831! Il 19 ottobre di quell'anno, in occasione della visita del Vescovo Ignazio Cedolini, fu richiesto dal gonfaloniere Giorgio Nicoletti  a tutti gli abitanti delle case che si affacciavano sul viale in cui sarebbe passata la processione, di mantenere la zona libera da macerie e sporcizia e, allo stesso tempo, di spargervi fiori o verdure.

Le prime testimonianze iconografiche risalgono invece agli inizi del '900, quando il Sindaco e pittore di Spello, Benvenuto Crispoldi, rappresentò in un suo dipinto l'infiorata durante un passaggio della processione del Corpus Domini.

In poco tempo la tradizione dell'infiorata prese piede e diventò una tradizione gioiosa e colorata, amata da tutti, che coinvolgeva gli infioratori in una gara alla ricerca di realizzazione di opere sempre più belle, precise e sorprendenti.

La Pro Spello ha organizzato per quaranta anni e dal 2002 anche dall'Associazione "Le infiorate di Spello", il tutto supportato da  Enti Locali e Patrocinio della Regione. E' così, che dal 2007 arrivano tra le 60.000 e le 100.000 persone solo nel fine settimana per assistere a questo evento.

 

L'evento e le sue regole

La preparazione dell'Infiorata è ciò che più coinvolge le squadre che partecipano a questo coloratissimo evento. Tutto, infatti, può partire mesi o addirittura anni prima del fatidico passaggio del Corpus Domini. Le prime fasi necessarie a preparare un'infiorata partono dalla ricerca e dalla raccolta dei fiori e vedono i partecipanti disperdersi lungo i pendii del Subasio in cerca di colori e fiori perfetti a creare la rappresentazione desiderata, mentre altri componenti delle varie squadre si dedicano alla separazione dei petali per colore, tritando le erbe fresche arrivate in valle.

Alla vigilia del Corpus Domini, viene predisposto l'impianto di illuminazione e preparati dei sistemi anti pioggia e anti vento per evitare che condizioni atmosferiche avverse possano rovinare l'opera degli infioratori.

In seguito, si preparano i disegni sul manto stradale e, durante la notte si procede a depositare i petali. E' così che alle 8 del mattino, le strade risultano pronte e colorate per l'attesa infiorata. In genere l'infiorata di Spello prevede 60/70 tappeti diversi della lunghezza compresa tra i 12 e 15 m ciascuno, con una superficie minima di 15 mq ed una massima compresa tra i 25 e 70 mq.
Ma è la tecnica di esecuzione a rendere particolare l'infiorata perché ogni tappeto deve essere realizzato utilizzando esclusivamente elementi vegetali non trattati né con agenti chimici conservativi e tanto meno coloranti.

L'infiorata di Spello, che ogni anno coinvolge attivamente circa duemila persone tra infioratori, partecipanti attivi compresi tra la popolazione che partecipa alla realizzazione dell'evento, è regolamentata da diversi punti ai quali i partecipanti devono attenersi:

1. Il materiale proviene solo ed esclusivamente da petali di fiori, foglie o materiale comunque proveniente dal mondo vegetale, raccolto a fresco, eventualmente essiccato. Sono vietati il legno in qualsiasi forma, e qualsiasi tipo di materiale non vegetale. E’ vietata la polverizzazione, la bruciatura e la colorazione del materiale vegetale

2. Le infiorate non possono essere di lunghezza inferiore a 12 metri e devono essere distanti almeno 1 metro dai bordi della strada, per favorire il passaggio ai visitatori.

3. Si può tracciare il disegno su carta bianca solo nella parti figurative, purché poi non venga colorato.

4. È proibito usare vernici, smalti e similari, colla e derivati. La colla è ammessa solo per incollare sul selciato i bozzetti riprodotti su carta bianca

5. Le infiorate devono terminare entro le ore 8 della domenica.

6. Ai fini della premiazione sono prese in considerazione soltanto le opere con tema a carattere religioso.

7. Sono previste due giurie, una composta da 5 membri esperti in discipline artistiche, architettoniche e teologiche che valuterà la categoria Quadri, e una con 5 maestri infioratori estratti a sorte per valutare le categorie Tappeti e Under 14.

 

Le specie floreali utilizzate nelle infiorate sono numerosissime: fiordaliso, rosa, garofano, papavero, finocchio, veccia, iris, ginestra, sambuco, margherita, tarassaco, cardo, serputello, planzago, viscaria, salvia, linaria, calendula, anemone, cicirilli, magnolia, cipollone, gaggia, fico, quercia, noce, cipresso, pino, orchidea selvatica.

 

Le fasi tecniche dell'infiorata sono 10 e seguono un logico rituale in un crescendo di laborioso entusiasmo:

 

1. La prima fase progettuale tiene conto della superficie stradale a disposizione, onde permettere di studiare il soggetto e i colori.

2. La seconda fase è quella di abbinamento tra i colori del bozzetto e dei fiori a disposizione.

3. La terza fase è quella della raccolta dei fiori, che avviene e in vari periodi anche a qualche centinaia di chilometri da Spello (per lo più tra il monte Subasio e l’Appennino umbro-marchigiano).

4. La quarta fase della mondatura (o “capatura”) dei fiori consiste nella separazione dei petali per tipo e colore.

5. La quinta fase è la preparazione dei disegni su carta bianca, ma non tutti i gruppi la eseguono, alcuni disegnano il bozzetto direttamente sulla strada.

6. La sesta fase è quella della preparazione di stampi che facilitino il lavoro di composizione con i petali.

7. La settima fase è l’installazione di tendoni o altri sistemi di copertura che proteggano le opere dalla pioggia dal vento e da altre eventuali condizioni meteorologiche avverse.

8. L'ottava fase, eseguita nel pomeriggio del sabato, è quella dell’incollatura del disegno eseguito (con colla da parati).

9. La nona fase è la composizione del disegno con petali e verdure. Le operazioni di composizione durano dal tardo pomeriggio del sabato per tutta la notte fino alle ore 8 circa della domenica mattina, prima del passaggio della giuria.

10. La decima e ultima fase è la salvaguardia e la conservazione dell'infiorata mediante irrorazione di acqua con pompe e spruzzatori, in modo che i petali possano restare aderenti al selciato e non appassiscano al calore del sole.  Non essendo incollati a terra ed essendo vietati materiali stabilizzanti come sabbia o segatura, lo spessore del tappeto è un elemento assai importante; si pensi, per esempio, che con il sole i fiori finirebbero con il ritirarsi, facendo comparire il manto stradale… 

Le Foto

Da sx verso dx: foto di: Tili Simone, Tili Pietro ed Elvio Maccheroni.

Il Programma 2017 (suscettibile di modifiche)

 

SABATO 10 GIUGNO  2017

 

Ore 16.00 - Via Giulia

Inaugurazione Mostra Fotografica Storica. A cura del Circolo Cinefoto Amatori Hispellum

 

Ore 21.00 - Piazza della Repubblica

M’Ama Non M’Ama (i vari gruppi di infioratori si incontrano per la capatura dei fiori nella pubblica piazza)

Musica dal vivo, animazione e giochi per bambini e… birra Etica ai fiori di sambuco

 

DOMENICA 11 GIUGNO 2017

 

Ore 10.00 -  Museo delle Infiorate, Piazza della Repubblica

Apertura del Museo delle Infiorate. All’interno esposizione dei lavori dei concorsi di Ricamo a mano “Il Fiore

Ricamato e…”

 

Ore 16.00 - Museo delle Infiorate, Piazza della Repubblica

Premiazione del concorso “Il Fiore Ricamato e…”

 

GIOVEDI’ 15 GIUGNO 2017

 

Ore 18.30 - Chiesa S. Maria Maddalena

Santa Messa degli Infioratori

 

VENERDI’ 16 GIUGNO 2017

 

Ore 10.30-12.00 - Museo delle Infiorate

Lectio Magistralis I ragazzi della Scuola secondaria di primo grado dell’Ist. Omnicomprensivo G. Ferraris di Spello illustrano ai turisti come si realizza un’infiorata, in italiano, inglese e francese

 

Ore 20.00 - Piazza Kennedy

Kick Off! Montaggio delle tensostrutture per la realizzazione delle infiorate, tra musica e degustazione della birra Etica ai fiori di sambuco  

 

Ore 20.00 - Taverna degli Infioratori, Centro storico

Menù a base di fiori

 

SABATO 17 GIUGNO 2017

 

Ore 10.00 - Giardini Pubblici

Inaugurazione della XI mostra mercato di Florovivaismo “Spello in Fiore”

 

Ore 10.30-12.00 - Museo delle Infiorate

Lectio Magistralis I ragazzi della Scuola secondaria di primo grado dell’Ist. Omnicomprensivo G. Ferraris di Spello illustrano ai turisti come si realizza un’infiorata, in italiano, inglese e francese

 

Ore 12.00 - Taverna degli Infioratori, Centro storico

Menù a base di fiori

 

Ore 16.00 - Centro Storico

“Disegnatori all’opera”. Inizio dei lavori di realizzazione delle opere sul selciato delle strade

 

Ore 20.00 - Taverna degli Infioratori, Centro storico

Menù a base di fiori

 

Ore 21.00 – Centro storico

InfiorArt: Visite guidate notturne dei siti d’arte della città e dei tappeti floreali (Gruppi di max 50 persone)

Info: spello@sistemamuseo.it; cultura@comune.spello.pg.it |tel. 0742 301497 / 0742 300034-39

 

 

Dalle ore 22.00 alle 1.00 – Centro storico

Straordinaria Apertura Notturna della Pinacoteca Civica di Spello

 

Dalle ore 21.00 - Centro Storico

PROSEGUE LA NOTTE DEI FIORI… MUSICA, MOSTRE, MUSEI, NEGOZI E BAR APERTI TUTTA LA NOTTE!

 

Partecipa all’INFIORATA DEI TURISTI! Nel centro storico sarà allestita un’area interamente riservata a

turisti e visitatori che vorranno cimentarsi nella realizzazione di un’infiorata, con il supporto di storici

infioratori. Novità di quest’anno, sarà allestita un’area dedicata a un’INFIORATA DEI BAMBINI turisti. Entrambi i bozzetti realizzati dal pittore Pietro Ricci.

 

DOMENICA 18 GIUGNO 2017

 

Ore 06.30 – Centro storico

Infiorart: Visite guidate notturne dei siti d’arte della città e dei tappeti floreali (Gruppi di max 50 persone)

Info: spello@sistemamuseo.it; cultura@comune.spello.pg.it; tel. 0742301497 / 0742300034-39

 

Ore 08:00 – Centro storico

Termine dei Quadri e dei Tappeti floreali. Inizio delle selezioni della giuria

 

Ore 08.00 - Piazza della Repubblica

Annullo filatelico “Infiorate di Spello 2017”

 

Ore 10.00, Chiesa di San Lorenzo

Celebrazione della Santa Messa, presieduta da S.E. Mons. Gualtiero Sigismondi, Vescovo della Diocesi di Foligno

 

Ore 11.00 - Uscita dalla Chiesa di San Lorenzo

Solenne processione del Corpus Domini

 

Ore 12.00 - Taverna degli Infioratori, Centro storico

Menù a base di fiori

 

Ore 17.00 – Centro storico

Aspettando la premiazione… Musica dal vivo

 

Ore 18.30  - Centro storico

Premiazione 56° Concorso Infiorate 2017

 

 

I numeri dell'infiorata di Spello

 

I protagonisti

Circa 2.000 spellani sono coinvolti nella preparazione e nella realizzazione delle Infiorate del Corpus Domini di cui circa 500 sono bambini e giovanissimi sotto i 14 anni.

 

Il turismo

Ogni anno Spello registra tra le 80 e le 100.000 presenze nella Notte dei Fiori e durante la processione del Corpus Domini. Oltre 250.000 le visite del sito web e della pagina Facebook nella settimana della manifestazione: tra cui contatti americani, asiatici e i restanti dall’Italia e dall’Europa. Un centinaio di autobus turistici, circa 400 moto e 300 camper nei parcheggi e nelle aree sosta oltre alle auto non suscettibili a conteggi.

 

La preparazione delle Infiorate

3 mesi dedicati alla raccolta dei fiori; 1.500.000 fiori raccolti annualmente;

65 specie floreali, 90 tonalità di colore, con uso esclusivo di materiale vegetale;

50 balconi e davanzali abbelliti da fiori per il concorso “Finestre, balconi e vicoli fioriti” promosso dalla Pro Loco;

12-14 ore consecutive di lavoro da parte degli infioratori che, chini a terra, disegnano i bozzetti e depongono centinaia di milioni di petali sul manto stradale…

 

Le Infiorate

Nell’Infiorata di Spello, la più estesa che si conosca, vengono realizzati:

oltre 1.500 mq di tappeti e quadri floreali, il percorso comprende le principali vie e vicoli di Spello.

60-70 infiorate (e relativi bozzetti): 29 Quadri (da 24 a 70 mq), 36 Tappeti (da 12 a 30 mq), 13 tappeti Under 14.

da 24 a 70

 mq è la misura dei quadri floreali

da 12 a 30 mq è la misura  di ogni tappeto floreale

140 mq è la misura dell’Infiorata più grande mai realizzata dagli Infioratori di Spello.

 

Trasferte

3 Infiorate all’estero (Betlemme, Bruxelles, Lourdes)

12 Infiorate realizzate in altre città d’Italia, tra cui: Roma, Fabriano, Cles, Padova, Milano Expo 2015…

2 infiorate realizzate per il Presidente della Repubblica (Sandro Pertini, Oscar Luigi Scalfaro)

1 infiorata realizzata a Roma accanto a Piazza S. Pietro per il V Congresso Internazionale delle Arti Effimere 2014

3 Infiorate realizzate per Papa Giovanni Paolo II e 2 infiorate realizzate per Papa Francesco ad Assisi (l’ultima nel 2016 davanti alla Basilica di S. Maria degli Angeli)

 

Protagonisti e Premi

Oltre 2.000 spellani di tutte le età sono coinvolti nelle varie fasi delle Infiorate, 46 Gruppi di Infioratori,

Oltre 1.300 associati preparano e coordinano di lavori delle infiorate

4 categorie nel concorso delle Infiorate: Quadri, Tappeti figurativi, Tappeti geometrici, Under14

15 sono i premi per la categoria Quadri, 3 per la categoria Tappeti figurativi, 3 per la categoria Tappeti geometrici, 5 per la categoria Under-14 e 9 i premi speciali assegnati con giuria propria. Al vincitore assoluto viene assegnato il Trofeo Properzio (statuetta in bronzo), che custodirà e consegnerà al nuovo vincitore del concorso dell’anno successivo!

 

I servizi

2 Infopoint nel centro storico di Spello a disposizione dei turisti; circa 50 esercizi commerciali nel centro storico aperti durante la notte dei fiori; circa 85 volontari hanno prestato servizio dal sabato alla domenica, fornendo informazioni e regolando il traffico dei visitatori, secondo regole precise di viabilità. Circa 6 i parcheggi messi a disposizione dei visitatori e 2 le aree di sosta riservate ai Camper.

 

La Processione

Solo 1 persona ogni anno, calpesta le Infiorate durante la Processione del Corpus Domini della domenica mattina: IL VESCOVO, CON IL SANTISSIMO SACRAMENTO.

 

Foto anni passati

Info, date, servizi vari, link

 

Associazione Le Infiorate di Spello

Piazza della Repubblica - 06038 Spello (PG) | tel. +39 339-2571653- info@infioratespello.it

Comune di Spello

Via Garibaldi, 19 - 06038 Spello (PG) | tel. +39 0742-30001 | cultura@comune.spello.pg.it

Pro Loco - IAT Spello  

Piazza Matteotti, 3 - 06038 Spello (PG) | tel. +39 0742-301009 |  info@prospello.it

Sistema Museo

Via Tempio di Diana 9 - 06038 Spello (PG) |  tel. +39 0742-302239 | spello@sistemamuseo.it

 

INFORMAZIONI TURISTICHE

 Pro Loco IAT Spello: piazza Matteotti 3; tel. 0742-301009; info@prospello.it; www.prospello.it; aperto tutti i giorni ore 9,30-12,30 e 15,30-17,30; il sabato dell'infiorata aperto fino a tarda notte.

 Info Point Sistema Museo: via Tempio di Diana 9; tel. 0742-302239 spello@sistemamuseo.it; www.sistemamuseo.it; aperto da martedì a domenica ore 9-13 (aprile-settembre). Prenotazioni percorsi e visite guidate. 

VISITE GUIDATE NOTTURNE

 Infiorart. Visite guidate notturne dei siti d’arte della città e dei tappeti floreali con partenza dalla Chiesa Santa M. Maggiore (per gruppi di max 50 persone a visita).

Sabato alle ore 21 e domenica alle ore 6,30 

Info: spello@sistemamuseo.itcultura@comune.spello.pg.it; 0742301497/300034-39

 

 Straordinaria Apertura Notturna della Pinacoteca Civica di Spello 

Dalle ore 22 di sabato alle ore 1 di domenica.

Info: spello@sistemamuseo.it; cultura@comune.spello.pg.it; 0742301497/300034-39

NAVETTA TURISTICA

Dai parcheggi ai principali punti di accesso del centro storico.

 

AREE SOSTA PER CAMPER

 PARCHEGGIO DEI CAMPI SPORTIVI - Località Osteriaccia - Via Centrale Umbra - Uscita dalla E45: Spello - seguire indicazioni. A 400 mt dal centro storico. Info e prenotazioni: Polisportiva Julia +39 0742-652676 > Area sosta prevalentemente asfaltata e illuminata per circa 300 posti camper. Camper service adiacente: Porta Consolare, all’ingresso del centro storico. Info: VV. UU. tel. +39 0742.651221 > Acqua, pozzetto. 

Potrebbe interessarti anche...