· 

La magia dell'autunno e delle carrozze dell'Ottocento al Parco Giardino Sigurtà

Un tuffo nel passato in una giornata romantica accolta dal bel tempo che qui, al Parco Giardino Sigurtà, ha dato vita ai colori dell'autunno ed alla sfilata delle carrozze dell'Ottocento in una giornata che, per il secondo anno consecutivo, ha visto una consistente presenza di pubblico incuriosita all'idea di ammirare non solo le  bellezze del Parco Giardino nel corso della sua evoluzione stagionale, ma anche gli abiti, i costumi ed i balli tradizionali dell'Ottocento.

Il calesse

Un evento al quale non ha certo potuto mancare la famiglia Sigurtà che ha accolto i visitatori con le due carrozze di famiglia, tra cui il calesse grazie al quale il Dott. Sigurtà acquistò la tenuta agricola che, col tempo si trasformò nel Parco giardino che tutti oggi possiamo ammirare e godere.

La storia che lega questo luogo al calesse è davvero curiosa:  nel 1941, il Dott. Giuseppe Carlo Sigurtà, dovendosi spostare spesso tra Desenzano del Garda e Milano per motivi di lavoro, si vide costretto a cercare un mezzo alternativo all' auto poiché, in tempo di guerra la scarsità di carburante non agevolava troppo l'utilizzo di veicoli a motore. Fu allora che si recò a Valeggio sul Mincio, un centro artigianale di produzione di carrozze dove, in corso di trattativa, gli venne proposto un infinito terreno agricolo di cui divenne proprietario con incluso il diritto secolare di attingere acqua dal fiume Mincio.

Anno dopo anno la tenuta si trasformò in quello che  è oggi è conosciuto come il Parco Giardino Sigurtà.

Le foto

L'evento

L'edizione 2017 ha visto un incremento sia nella presenza di visitatori che nella partecipazione attiva di "esibizioni" concernenti l'evento stesso: Il gruppo Venezia Ottocento è stato rappresentato da ben 60 ballerini che hanno regalato emozioni e atmosfere dell'epoca nel contesto colorato del Sigurtà, mentre la Federazione Italiana Sport Croquet ha organizzato dimostrazioni coinvolgendo il pubblico in questo raffinato sport ed in altri tipici dell'epoca come anelli, birilli e volano.

I più audaci, infine, cioè coloro che arrivavano al Sigurtà già vestiti con i costumi d'epoca, avevano diritto all'entrata gratuita e, chiaramente, alla possibilità di immortalarsi in bellisime foto tra i colori autunnali del Parco Giardino Sigurtà: l' oro, il giallo, l'ocra ed il rosso.

 

 

Potrebbe interessarti anche...

 

 

Condividi l'articolo...