· 

Piante strane: lo zigzag cactus

Tra le tante piante eccentriche che madre natura ci ha donato, il zigzag cactus può essere un'idea buona anche per chi non ha un pollice verde troppo sviluppato. Da buon cactus quale è infatti, non costa tanto ed è facile da coltivare.

Di origine messicana è ramificato, perenne, sempreverde. Gli steli sono spessi con grandi denti, lunghi fino a 1 m e larghi fino a 15 cm. L'epidermide è liscia da verde a verde giallastro a colori. I fiori sono rosa, rossi e bianchi, fino a 12 cm di lunghezza e fino a 15 cm di diametro.

Coltivazione

Come per tutti i cactus, è necessario assicurarsi che lo zigzag riceva acqua a sufficienza senza che venga inzuppato, causando così la morte delle radici.

La posizione migliore è alla luce diretta del sole mentre per quanto riguarda le concimazioni, sarà meglio nutrire il vostro zigzag di tanto in tanto per ottenere una crescita e fioriture più belle.

Il rinvaso può essere fatto quando il vaso vecchio non riesce più a contenere le radici della vostra pianta, tagliando le radici marce o annerite in modo da conservare le parti migliori delle stesse, ricreando, allo stesso tempo, un vaso con un terreno più secco ed ideale alla crescita del cactus, che deve essere ben drenante ed asciutto.

 

 

Potrebbe interessarti anche...

 

 

Condividi l'articolo...

Scrivi commento

Commenti: 0