· 

Euroflora 2018: tutto sulla fiera di Genova

Storia di Euroflora

Euroflora nasce a Genova nel 1966 Grazie all'intuizione di Carlo Pastorino, all'epoca Presidente dell'Ente Fiera del capoluogo ligure. Prendendo spunto dalle grandi esposizioni floreali europee, volle dar lustro alla città organizzando un evento unico che aveva al centro del progetto i fiori e le piante, con l'obiettivo di attirare visitatori per poter far diventare la Fiera di Genova un luogo apprezzato e tra i più importanti a livello internazionale. L'idea era quella di avere, in Euroflora, un'esposizione che fosse di riferimento non solo per la città, ma per l'intera Europa.
Già nella prima edizione vennero in visita ben 250 mila spettatori che ebbero modo di apprezzare il grande apporto che i produttori e i coltivatori floro-vivaistici della regione diedero all'intero settore. Essi subito colsero le opportunità che avrebbero potuto manifestarsi, ne capirono le potenzialità e si dimostrarono partner anche per gli anni a venire. Da quel periodo a oggi sono intercorse dieci edizioni e si appresta ad andare in scena l'undicesima, chiamata Euroflora Genova 2018.
Il trend di crescita degli espositori e dei visitatori è in continuo aumento e, di volta in volta, la fiera sa rinnovarsi aprendo a nuove colture e a novità interessanti nell'ambito floro-vivaistico.

Cos'è Euroflora Genova 2018

Euroflora Genova 2018 è la fiera internazionale dei fiori e delle piante ornamentali, che si tiene nel capoluogo ligure dal giorno 21 aprile al 6 maggio.
La superficie destinata all'evento è immensa e conta ben 86 mila metri quadrati con percorsi che si snodano all'interno dei Parchi di Nervi per almeno 5 chilometri. Visitando la manifestazione sarà possibile non solo farsi una cultura botanica su piante e fiori, ma anche attraversare parchi unici, vedere dimore e ville dai caratteristici connotati storici, all'interno di un ambiente veramente ricco di fascino e di colori.
L'obiettivo di Euroflora Genova 2018 è quello di coinvolgere il visitatore in un'esperienza speciale che difficilmente dimenticherà: vi saranno 4 aree che svilupperanno tematiche relative ai cosiddetti 4 elementi naturali, quali terra, aria, acqua e fuoco. Ciascuna area vuole essere un quadro all'interno del quale il visitatore potrà muoversi proseguendo il suo percorso fieristico. Si troverà quindi ad attraversare distese di fiori rossi che simboleggeranno le fiamme, passare accanto a grandi cavalli nei pressi di Villa Grimaldi e delle sue storiche scuderie, potendo apprezzare l'arte della scultura realizzata con piante e fiori. Un laghetto con colorate ninfee galleggianti sarà il terzo quadro mentre il gran finale è lasciato all'aria e ad una tecnica speciale chiamata anamorfosi. Per capire di cosa si tratta dovrai andare sul luogo, poiché solamente così il principio troverà il suo essere, per definizione.
Il tutto inserito nel contesto dei Parchi di Nervi, luogo in cui si intrecciano le vegetazioni tipiche della Liguria, con quelle provenienti dai Paesi tropicali. Le specie botaniche presenti nel parco superano il centinaio e alberi dalle dimensioni imponente. Inoltre la vegetazione ligure della riviera arricchisce naturalmente ciò che sarà la fiera, tra ulivi, pini e palme

Foto

Come raggiungere Euroflora 2018

Genova è raggiungibile in auto dalla autostrada A15 proveniente da Parma (autostrada della Cisa), dalle A7 proveniente da Milano, dalla A26 per chi giungerà da Ovest Lombardia o da Est Piemonte e dalla A6/A10 per chi arriverà da Torino o dal versante ligure di Ponente. Ci saranno parcheggi adibiti dai quali sarà poi possibile raggiungere la fiera con i bus navetta o i mezzi pubblici.
Comodi sono anche i treni provenienti da diverse parti d'Italia che portano alla stazione di Nervi a poca distanza dall'ingresso esposizione, mentre presso l'aeroporto Cristoforo Colombo è possibile atterrare e poi servirsi dei mezzi pubblici o del servizio taxi per raggiungere il quartiere dell'esposizione.
Il biglietto d'ingresso è disponibile online sul sito dell'evento, oppure è possibile consultare l'elenco dei punti adibiti e autorizzati alla vendita sparsi nelle varie regioni dello Stivale. Il consiglio è quello di arrivare a Genova con già il tagliando d'ingresso, evitando in questo modo presumibili lunghe code agli ingressi.

Dove, come, quando

Euroflora sarà aperta tutti i giorni da venerdì 21 aprile a domenica 6 maggio dalle 9:00 alle 19:30.

 

Biglietti d'ingresso: il numero giornaliero di biglietti disponibili sarà limitato a 20mila unità, potranno essere acquistati esclusivamente in prevendita online dal 10 febbraio sul sito www.euroflora2018.it e sarà disponibile sul Best Union Vivaticket e nelle agenzie di viaggio affiliate. In città saranno attivati altri punti vendita: presso la biglietteria di Palazzo Ducale e, a partire dalla Fiera Primavera, presso la Fiera, mentre altre importanti collaborazioni vengono organizzate in città.
Il biglietto include l'uso di navette e costa 23 euro. L'ingresso è gratuito per i bambini fino a 8 anni, biglietto ridotto per 16 euro per i bambini da 9 a 16 anni e accompagnamento del visitatore disabile. Sconti per gruppi di almeno 25 persone con gratuità per l'accompagnatore.

 

 

Potrebbe interessarti anche...

 

 

Condividi l'articolo...

Scrivi commento

Commenti: 0