· 

I fiori delle isole greche

Ricche di storia, cultura, buon cibo e tante spiagge, le isole greche vengono prese d'assalto ogni anno da milioni di turisti in cerca di sole, mare, buon cibo e una vacanza degna di tale nome.
Per noi, che oltre  alle lunghe giornate di mare e sole, amiamo anche esplorare il territorio in cerca di novità, scoprire un vero giardino botanico a cielo aperto è stata una gioia immensa.

Decine di fiori e specie di cui avevamo solo parlato, raccontato o magari visto foto su libri, finalmente ci sono apparse davanti agli occhi con i loro colori incredibili.
Ma quali sono i fiori che si possono ammirare camminando ed esplorando meglio l'entroterra di alcune isolette greche?
Eccone alcuni...

Il cappero comune (capparis spinosa) è una pianta tipica delle aree mediterranee e per questo sarà facile trovarla anche nel Sud Italia oltre che nel Sud del Spagna e alcune zone del Nord Africa.
Al suo genere appartengono circa 350 specie. Per saperne di più leggi l'articolo

La campsis radicans che appartiene alla famiglia delle bignoniaceae è un fiore caratteristico primaverile dalla tipica forma a trombetta.
A differenza degli altri "avvistati" durante le nostre passeggiate, questo era posizionato in pieno centro a pochi passi dal mare, piuttosto che in aree collinari meno abitate.

Hibiscus Rosa Sinensis: questo ibisco, di origine cinese, si adatta bene alla coltivazione sia in giardino che in casa. Viaggiando tra le isole greche scoprirete diverse varietà di colori e specie dell'ibisco che, sappiamo, trova in questo tipo di clima la sua dimora ideale.

Russellia equisetiformis ovvero la pianta petardo: quando ne abbiamo parlato in questo articolo non immaginavamo ci sarebbe capitata di fronte dopo pochi mesi. Invece eccola qui.

Se incontrate il cardo-pallottola coccodrillo  fate attenzione alle sue spine!
Ci siamo imbattuti in questa pianta in un'area completamente abbandonata, facile quindi pensare che possa crescere senza l'aiuto dell'uomo. Qui puoi trovare l'articolo dedicato.

 

Ipomea purpurea: non sempre visibile anche quando si passeggia perchè si nasconde tra gli alberi ed i suoi fiorellini violacei possono sfuggire alla vista dell'ignaro passante.

Plumeria Rubra: a Rodi, ad esempio, questo fiore è presente in grandi quantità. Non vi capiterà mai di passare sotto un albero, affacciarvi ad un balcone o intravedere da lontano qualcosa che non abbia questo fiore, La plumeria è davvero ovunque e riempie col suo colore gli alberi.

Lantana camara: fiorellino coloratissimo, presente soprattutto nei giardini greci. Di facile coltivazione riempie di colori per tutta l'estate ogni piccolo spazio a disposizione.

Il plumbago è un altro fiore  tipico delle aree meridionali dell'Europa. Grazie al suo colore è una pianta molto decorativa e, se ben potata, capace di diventare rigogliosa e produttiva nel tempo.

Catharanthus Roseus: pervinca del Madagascar. In alcune zone questo fiore cresce spontaneamente e, udite udite, a metà del '900 veniva usato come rimedio per il diabete! Tutti i particolari in questo articolo

 

 

continua...

 

 

Condividi l'articolo

Scrivi commento

Commenti: 0