· 

Bromelia: coltivazione di una pianta dalle tante specie

Originaria dell'America centrale, la bromelia si è adattata bene al nostro clima e ai nostri appartamenti. I colori dei suoi bellissimi fiori sono vivaci e brillanti. Fu Colombo a portare in Europa la prima bromeliacea, cioè l'ananas, subito dopo sono arrivate altre specie di Bromelia, la Guzmania, la Vriesea e la Aechmea. Tra le numerose varietà possiamo trovare delle Bromelie che si adattano alla vita all'esterno, grazie alla loro resistenza alle basse temperature.

COLTIVAZIONE METODOLOGIE

La singola pianta della Bromelia fiorisce una sola volta, quindi una volta sfiorita non ci regalerà un nuovo fiore, ma se continuiamo a curarla può darci nuove piantine, e quindi nuovi fiori. Dopo la fioritura infatti potremo notare la comparsa di nuove piante che spuntano dalla base. Basterà lasciarle crescere per qualche settimana, o finché avranno raggiunto la metà dell'altezza della madre per poi staccarle, possibilmente con le radici, e mettetele in un vaso con della terra. Il terriccio ideale per la Bromelia è composto da sabbia e un miscuglio di foglie e aghi di pino. Dopo circa un anno saranno pronte per regalarci un nuovo fiore. Ma avranno bisogno di ancora un piccolo aiuto, mettete una mela al centro della pianta e copritela con un sacchetto di plastica che chiuderete, lasciatelo così per tre settimane. Nel giro di qualche mese potrete ammirare i risultati del vostro lavoro, uno stupendo fiore!

COME PRENDERCI CURA DI UNA BROMELIA

Se non avete il pollice verde la Bromelia è la pianta che fa per voi, infatti è particolarmente resistente. Necessita di molta luce, ma bisogna proteggerla dal sole diretto, le annaffiature devono essere regolari e preferibilmente nel calice della pianta. Durante l'estate, quindi nel periodo caldo, la Bromelia va bagnata tutti i giorni, mentre in inverno, sarà sufficiente dargli un pò d'acqua ogni 25/30giorni. Queste poche attenzioni basteranno alla vostra Bromelia per essere felice, non ha bisogno di essere concimata.
La Bromelia in natura utilizza le sue foglie per procurarsi nutrimento e acqua, anche in appartamento non è diverso, quindi se volete coccolarla in una giornata calda vi basterà prendere uno spruzzino e nebulizzare le foglie, oppure mettere vicino alla pianta un contenitore con l'acqua e lasciare che evapori, vi ringrazierà diventando ancora più bella.
L'unica nota negativa è che la Bromelia fiorisce soltanto una volta, quindi se vogliamo ancora abbellire la nostra casa coi suoi bellissimi fiori saremo costrette ad acquistarne altre, oppure armarci di pazienza e continuare a curarle.

Le malattie più frequenti della Bromelia sono: la cocciniglia, i ragnetti rossi e può marcire a causa della troppa acqua.

CURIOSITÀ

Le specie esistenti di Bromelliaceae sono moltissime, e tra le tante ne spicca una aerea, cresce tranquillamente sui tronchi delle piante prendendo il nutrimento e l'acqua che necessita assorbendoli dalle foglie e dalle radici, e non dalla pianta a cui si appoggia. Questa è una pianta molto particolare, e dato che non ha bisogno di un vaso con la terra, può essere appoggiata tranquillamente su un pezzo di legno particolare o in recipienti di vetro con un pò di corteccia. Un regalo un pò particolare per gli amanti delle piante che vi farà fare splendida figura.

 

 

Potrebbe interessarti anche...

Scrivi commento

Commenti: 0