· 

Porte aperte al vivaio Barone di Nassa di Caluso (TO), 29 Febbraio-1° Marzo

Foto di PactoVisual da Pixabay

Alle ore 10 di sabato 29 febbraio– un giorno… regalato in calendario, come succede ogni quattro anni - il vivaio Barone di Nassa di Caluso (TO) inaugura due giorni di festa chiamando a raccolta alcuni vivai

piemontesi di eccellenza e invitando i clienti alle prime uscite di stagione per vedere piante. Tra febbraio e marzo, nel momento di passaggio tra l’inverno e la primavera, è infatti l’epoca ideale per le nuove piantagioni e per rinnovare il giardino.

Andrea Bassino, il padrone di casa, dispiegherà la sua produzione, soprattutto piante erbacee (riprodotte prevalentemente da seme) e arbustive, con particolare riguardo per quelle dall’aspetto più naturale e le specie botaniche, senza tuttavia disdegnare qualche “best performer” di origine orticola.

Saranno ospiti, perché in sintonia con il modo di concepire il mondo del giardino e il lavoro del giardiniere-progettista, alcuni vivai piemontesi di qualità: il vivaio Anna Peyron con le rose e le idrangee,

Il vivaio Millefoglie con erbacee perenni e graminacee, il vivaio Cristiano Tibi con una ricca collezione di acidofile, il vivaio Le Moie con una scelta di piante acquatiche. A contorno, parteciperanno alle porte

aperte alcuni produttori di eccellenze del territorio, in primis la cantina Gnavi, tra i pochi produttori del vino bianco doc Erbaluce di Caluso e dell’omonimo passito, ma anche del Rosso Canavese e di

spumanti di alta qualità. Per la sua parte, l’azienda agricola Speciale sarà presente con una scelta di confetture di frutta e fiori biologiche. Tra presenze confermate e sorprese da scoprire, ci sarà modo di ascoltare i consigli di giardinaggio di Susanna Magistretti del vivaio nel carcere “Cascina Bollate”, sfogliare e acquistare i libri delle Edizioni L’Erta e di assistere alla presentazione di libri con la giornalista Mimma Pallavicini.

Una zona del vivaio sarà dedicata ai bambini con piccoli laboratori per introdurli al piacere del giardinaggio.

Aggiornamento 24 febbraio 2020


L’anno bisestile non smentisce la sua fama!
Previsto per questo sabato, 29 febbraio e per domenica 1 marzo, il fine settimana di festa nel vivaio Barone di Nassa a Caluso (TO) è stato ridimensionato, per l’ordinanza della Regione Piemonte n. 1 del 23/02/2020 causa emergenza coronavirus, alla sola domenica 1 marzo e, nel caso auspicabile che l’emergenza rientri, si farà il bis la domenica seguente, 8 marzo.
Andrea Bassino, il padrone di casa, dispiegherà la sua produzione, soprattutto piante erbacee (riprodotte prevalentemente da seme) e arbustive, con particolareriguardo per quelle dall’aspetto più naturale e le specie botaniche, senza tuttavia disdegnare qualche “best performer” di origine orticola.
Ci saranno ospiti e animazioni culturali e per i bambini, purtroppo in forma ridotta rispetto a quanto previsto inizialmente. Ma per tutti i visitatori non mancheranno, nella terra dell’Erbaluce, un bicchiere di buon vino con cui brindare all’evoluzione positiva della primavera.
L’evento in ogni caso sarà possibile solo se non verrà ulteriormente prolungato il periodo di divieto emanato dalla Regione Piemonte.


Info Porte aperte vivaio Barone di Nassa

Viale Europa s.n. (dopo il n. 57) – 10014 Caluso (TO)

cell 349 3526758

barone.di.nassa@gmail.com

www.baronedinassa.it

Facebook: Barone di Nassa piante e giardini

Instagram: baronedinassa

Scrivi commento

Commenti: 0