· 

Tre giorni per il giardino. Edizione autunno: da venerdì 23 a domenica 25 ottobre al parco del Castello di Masino

Foto di Davide Poerio
Foto di Davide Poerio

ANNULLATA 


Il FAI – Fondo Ambiente Italiano e

l’Accademia Piemontese del Giardino

 

sono lieti di presentare la mostra mercato

 

TRE GIORNI PER IL GIARDINO. EDIZIONE AUTUNNO

 

Fiori, piante e idee per il giardino, l’orto e il frutteto

 

Parco del Castello di Masino, Caravino (TO)

 

da venerdì 23 a domenica 25 ottobre 2020, dalle ore 10 alle 18

  

Ingresso fino a esaurimento posti disponibili

L’acquisto anticipato del biglietto online su www.tregiorniperilgiardino.it,

offerto a un prezzo scontato rispetto a quello acquistabile in loco, è fortemente consigliato.

Il verde è tradizionalmente il colore della speranza; è il colore dell’ambiente, della vegetazione e dei prati e come tale è una tinta rassicurante, che invita alla calma e rigenera lo spirito. Mai come in questo periodo, concedersi un’immersione anche breve nella natura e nelle sue bellezze è importante perché può regalare preziosi momenti di benessere. Per questo da venerdì 23 a domenica 25 ottobre 2020, dalle ore 10 alle 18, il FAI – Fondo Ambiente Italiano ha voluto fortemente organizzare nel grande Parco del Castello di Masino a Caravino (TO) l’edizione autunnale della “Tre giorni per il giardino”, storica mostra mercato di fiori, piante e idee per il giardino, l’orto e il frutteto che si avvale dell’accurata regia dell’architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

 

 

 

Dopo l’annullamento dell’edizione primaverile a causa dell’emergenza sanitaria, il FAI torna quindi con gioia a far incontrare – nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria - gli amanti del giardinaggio con i migliori florovivaisti italiani in una “Tre giorni” per forza di cose diversa dal solito, più ristretta e più "distanziata", ma caratterizzata dalla stessa cura, qualità e passione di sempre. La curiosità e l’entusiasmo invece saranno di certo maggiori: dopo un anno senza vedersi, visitatori ed espositori – 90 quelli attesi a Masino - avranno molto su cui confrontarsi. Il tardo autunno è infatti il periodo ideale per lavorare in giardino e per mettere a dimora tante nuove piante che potranno aiutare nei prossimi mesi a immaginare la primavera che verrà. Oltre a passeggiare tra gli stand e lasciarsi stupire dai sorprendenti colori di piante tardo autunnali, fiori eduli, ciclamini, crisantemi, arbusti e alberi con particolare foliage autunnale, collezioni di alberi di frutti antichi, rose, ortensie, orchidee, piante acquatiche, attrezzi ed arredi da giardino, peculiarità agricole del territorio etc., il pubblico potrà partecipare anche a un ricco programma di “chiacchierate a tema” in cui esperti coltivatori e vivaisti d’eccellenza racconteranno l’importanza del giardinaggio d’autunno, quale momento strategico e prezioso di progettazione e riorganizzazione degli spazi verdi, e cosa significhi l’arrivo di questa stagione nelle realtà dove operano. In particolare:

 

 

 

- Venerdì 23 ottobre alle ore 11.30 si svolgerà l’incontro “Il giardino d'autunno per i giardinieri del FAI” che vedrà Federico de Fazio descrivere i lavori svolti nel Parco del Castello di Masino; alle ore 15 l’appuntamento sarà con Paolo Pejrone che racconterà i lavori autunnali nel suo bosco-giardino a Revello, mentre alle ore 16.30 ci sarà spazio per Raziel che proporrà un focus su tuberi, bulbi e rizomi.

 

- Sabato 24 ottobre si inizierà alle ore 11.30 con l'Erbaio della Gorra che parlerà di graminacee e ultime fioriture, per proseguire alle ore 15 con Anna Peyron e le sue rose, clematidi e ortensie, mentre alle ore 16.30 è in programma l’incontro con Carlo Salvi del Pero a tema peonie, hoste & C.

 

- Domenica 25 ottobre alle ore 11.30 approfondimento sulle piante acquatiche con Eta Beta, a seguire alle ore 12 Marco Gramaglia spiegherà al pubblico i lavori nelle sue serre e nei suoi orti, alle ore 15 l’incontro “Il giardino d'autunno per i giardinieri del FAI” che vedrà Federico de Fazio descrivere i lavori svolti nel Parco del Castello di Masino; infine alle ore 16.30 Maurizio Feletig condurrà i visitatori alla scoperta delle bacche.

 

In conformità alle normative per il contenimento del contagio, l’accesso alla manifestazione sarà consentito solo fino a esaurimento posti disponibili. Gli ingressi saranno contingentati e scaglionati in diverse fasce orarie e per prevenire la formazione di code e assembramenti in corrispondenza delle biglietterie è vivamente consigliato l’acquisto anticipato del biglietto online sul sito www.tregiorniperilgiardino.it, offerto a un prezzo scontato rispetto a quello acquistabile in loco e che garantisce accesso prioritario.

La “Tre giorni per il giardino. Ed. Autunno” 2020 si svolge con il Patrocinio di Regione Piemonte, Città metropolitana di Torino, Comune di Caravino e Comune di Ivrea.

 

Il calendario degli Eventi nei Beni FAI 2020 è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al prezioso contributo di FinecoBank, realtà leader nel trading online e nel Private Banking main sponsor del progetto.

 

Grazie anche a Pirelli che conferma per l’ottavo anno consecutivo la sua storica vicinanza al FAI, Golia Herbs che rinnova nel 2020 il suo sostegno agli eventi verdi e Nespresso nuovo importante sponsor della Fondazione.

TRE GIORNI PER IL GIARDINO ED. AUTUNNO

 

Venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 ottobre 2020, dalle 10 alle 18, ultimo ingresso ore 17.

 

Parco del Castello di Masino – via del Castello 1, Caravino (TO)

 

Biglietti d’ingresso

 

Biglietti ONLINE acquistabili su www.tregiorniperilgiardino.it:

 

Solo manifestazione:

Intero € 11; Iscritti FAI € 5; Ridotto (6-18 anni) € 5; Minori di 5 anni e Residenti Comune di Caravino gratuito.

 

Manifestazione + visita al Castello:

 

Venerdì 23 ottobre *: Intero € 16; iscritti FAI € 5, ridotto (6-18 anni) € 7; Minori di 5 anni e Residenti Comune di Caravino gratuito.

 

N.B. L’ACQUISTO DEL BIGLIETTO ONLINE GARANTISCE L’ACCESSO PRIORITARIO.

 

Biglietti IN LOCO:

 

Solo manifestazione:

 

Intero € 16; Iscritti FAI € 8; Ridotto (6-18 anni) € 10; minori di 5 anni e residenti gratuito

 

Manifestazione + visita al Castello:

 

Venerdì 23 ottobre *: Intero € 21; Ridotto € 16; Iscritti € 8; minori di 5 anni e residenti gratuito.

 

N.B. L’INGRESSO SENZA BIGLIETTO PREACQUISTATO ONLINE SARà POSSIBILE SOLO FINO A ESAURIMENTO POSTI. APPOSITA SEGNALETICA VIABILISTICA SEGNALERà EVENTUALE SOLD-OUT.

 

 

 

* ATTENZIONE: Sabato 24 e domenica 25 ottobre la “Tre giorni per il giardino” si svolgerà in concomitanza con il secondo weekend delle “Giornate FAI d’Autunno”, la più importante manifestazione culturale di piazza dedicata dal FAI al patrimonio artistico e paesaggistico italiano, quest’anno eccezionalmente organizzata in due weekend (17 e 18 e 24 e 25 ottobre) con 1.000 aperture straordinarie a contributo libero in 400 città da nord a sud della Penisola. Tra i luoghi visitabili anche i Beni del FAI regolarmente aperti al pubblico, come il Castello di Masino. Al Castello potrà accedere un numero limitato di persone e sarà possibile prenotare il proprio posto online su www.giornatefai.it con una donazione a partire da 3 €. La prenotazione per il secondo weekend è obbligatoria.

 

 

 

Parcheggi:

 

Interno € 5; Esterni, nei pressi della manifestazione € 2.

 

 

 

Aree di ristoro:

 

- Stand di street food all’interno della manifestazione

 

- Area Negozio FAI in manifestazione

 

- Caffè Masino sulle terrazze panoramiche del Castello

 

 

 

Per informazioni:

 

www.tregiorniperilgiardino.it o tel. 0125.778100 (merc.-dom. ore 11-18); faimasino@fondoambiente.it

 

 

 

MODALITÀ DI VISITA IN SICUREZZA AL CASTELLO DI MASINO

 

 

 

Per garantire una visita in sicurezza, il FAI si ha attuato tutte le disposizioni previste dal Governo a partire dal mantenimento della distanza interpersonale.

 

 

 

L’accesso al Bene e alla manifestazione è contingentato per numero di visitatori; i percorsi, sia interni che esterni, sono organizzati a “senso unico” (evidenziato da specifica segnaletica).

 

 

 

È vietato l’accesso a chi abbia una temperatura corporea superiore a 37.5° ed è obbligatorio indossare la mascherina per tutta la permanenza nel Bene.

 

Sono a disposizione dispenser con gel igienizzante sia in biglietteria che in numerosi punti lungo il percorso.

 

 

 

Si invita inoltre a effettuare gli acquisti con carte di credito e bancomat, per ridurre lo scambio di carta tra personale e visitatori.

 

 

 

Le stanze più piccole del Castello di Masino e quelle che non permettono un percorso circolare saranno visibili solo affacciandosi; le porte saranno tenute aperte onde ridurre le superfici di contatto.

 

 

 

Il giorno precedente l’appuntamento, i partecipanti riceveranno una mail con le indicazioni sulle modalità di accesso e un link da cui scaricare materiali di supporto alla visita nel Bene, a cura dell’Ufficio Affari Culturali FAI. Gli stessi materiali, che non saranno più distribuiti in formato cartaceo, saranno accessibili in loco su supporti digitali grazie a un QR Code scaricabile direttamente in biglietteria.

 

L’accesso alla biglietteria, al bookshop e ai locali di servizio sarà permesso a un visitatore o a un nucleo famigliare alla volta; nei negozi FAI i clienti dovranno indossare la mascherina, e saranno a disposizione guanti monouso, qualora fossero preferiti all’igienizzazione delle mani

 

Per aggiornamenti su ulteriori disposizioni di sicurezza consultare il sito www.tregiorniperilgiardino.it.

 

 

 

Per ulteriori informazioni sul FAI: www.fondoambiente.it.

Scrivi commento

Commenti: 0