· 

Parco Giardino Sigurtà 2021: tutto quello che dovete sapere sul Secondo giardino più bello d'Europa.

Dopo la temporanea chiusura per le restrizioni sanitarie, finalmente riaprono i cancelli del Parco Giardino Sigurtà, tesoro verde alle porte di Verona: da venerdì 23 aprile sarà possibile scoprire in completa sicurezza nei 600.000 metri quadrati del Parco le varietà tardive dei tulipani, le prime peonie e gli altri tesori botanici e naturalistici del Secondo Parco Più Bello d’Europa.

 

Tutti i giorni, festivi inclusi, fino a domenica 7 novembre 2021 gli amanti della Natura potranno ammirare i prati, i boschi e le fioriture del Parco, premiato nel 2020 come migliore destinazione da Trip Advisor e dalla piattaforma di vendita biglietti Tiqets come tra le attrazioni turistiche che hanno regalato le migliori esperienze nel 2020.

 

Per i più piccoli tappe imperdibili sono la Fattoria Didattica e la Valle dei Daini, mentre per gli adulti una passeggiata sul Grande Tappeto Erboso ristora corpo e mente con le carpe Koi che guizzano nei due Laghetti Fioriti; da non perdere il Labirinto, punto di interesse che a luglio festeggia i 10 anni, i 18 specchi d’acqua, il Viale delle Rose che conduce con lo sguardo al Castello Scaligero del tredicesimo secolo; in queste settimane si potranno scorgere le prime coloratissime peonie nelle vicinanze dell’Eremo e le varietà tardive dei tulipani, protagonisti di Tulipanomania, la fioritura più importante di tulipani in Italia con oltre un milione di esemplari in forma libera e in aiuole disegnate.

 

Per un viaggio nel passato da non perdere una tappa al Castelletto, edificio merlato con finestre neogotiche risalente alla fine del Settecento e nei decenni scorsi sede di incontri tra scienziati e Premi Nobel, e l’Eremo tempietto in stile neogotico ornato da una bifora che si affaccia sulla spettacolare visuale del Grande Tappeto Erboso; il Bosco di Pindemonte, il monumento dedicato a Carlo Sigurtà, fondatore del Parco, la Meridiana Orizzontale sul Poggio degli Imperatori, quest’ultimo luogo di incontro tra gli imperatori Francesco Giuseppe I d’Austria e Napoleone III di Francia in occasione della Seconda Guerra d’Indipendenza Italiana.

 

Gli ingressi dei visitatori non saranno contingentati e non è necessaria la prenotazione.

 

I social media del Parco sono sempre aggiornati con news, foto, video e approfondimenti:

https://www.facebook.com/parcogiardinosigurta/

- https://www.instagram.com/parcosigurta/

 

Per ulteriori informazioni:

www.sigurta.it

 

Il contenuto di Google Maps non è mostrato a causa delle attuali impostazioni dei tuoi cookie. Clicca sull' informativa sui cookie (cookie funzionali) per accettare la policy sui cookie di Google Maps e visualizzare il contenuto. Per maggiori informazioni, puoi consultare la dichiarazione sulla privacy di Google Maps.

I SERVIZI DEL PARCO GIARDINO SIGURTÀ PER UNA VISITA IN TUTTA COMODITÀ E SICUREZZA IMMERSI IN UNA FANTASTICA NATURA

 

Ci sono tanti modi per scoprire le meraviglie del Secondo Parco Più Bello d’Europa: a piedi, a bordo del trenino panoramico, con le biciclette o i golf-cart elettrici. E per una pausa gustosa nel verde vi sono i chioschi bar oppure aree attrezzate per pic-nic.

 

 

Le modalità di visita

 

Il Parco Giardino Sigurtà può essere visitato a piedi, in bicicletta (con la propria senza costi aggiuntivi al biglietto d'ingresso, o noleggiando la bici elettrica o classica al servizio renting interno al Parco), a bordo del trenino panoramico per un tour completo con voce guida dei 6 km di itinerario, oppure sui comodi golf-cart elettrici dotati di sistema di rilevamento satellitare GPS con schede descrittive dei punti più interessanti del Giardino disponibili in quattro lingue. Questi servizi permettono una visita in tutta comodità e sicurezza, grazie anche all’estensione del Parco, 600.000 metri quadrati equivalenti a 120 campi di calcio.

 

Il servizio ristorazione

 

Il Parco ospita cinque punti ristoro dislocati sulle due ampie colline. Nei nostri chioschi potrete fare una prima colazione, una pausa con gusto o un pranzo semplice con snack, panini, focacce, pizzette, gelati golosi e caffè.

Il Parco propone prodotti di prima qualità e si avvale da molti anni della collaborazione di fornitori di grande esperienza, vincitori di premi nazionali.

 

 

L’apertura di alcuni punti ristoro potrebbe variare a seconda del periodo, vi consigliamo pertanto di verificare al vostro ingresso in Biglietteria quali chioschi saranno aperti durante la giornata (è sempre garantita l’apertura di almeno un punto ristoro). Nelle vicinanze dei chioschi sono state allestite delle apposite aree pic-nic per consumare comodamente sia ciò che acquistate dal bar sia il vostro pranzo al sacco. Non è consentito nel Parco il pic-nic tradizionale con allestimento di tavoli, sedie, barbecue, accensione di fuochi etc., ma è possibile nel rispetto dell'ambiente e degli altri visitatori consumare un pranzo al sacco su una coperta collocata sul prato.

 

 

Il Parco ama l’ambiente e per questo motivo i materiali che troverete nei bar sono biodegradabili e pensati nel rispetto della natura.

 

Il Ristorante Sigurtà è aperto a pranzo tutti i giorni di apertura stagionale del Parco Giardino Sigurtà, si trova a 300 metri dall'ingresso principale del Parco, in via Cavour 42 – Valeggio s/M.

 

A causa dei recenti avvenimenti il Ristorante ha variato i suoi giorni di apertura, pertanto consigliamo di chiamare per verificare lo stato attuale.

 

 

Il ristorante propone speciali menù a prezzo fisso e crea l'occasione per assaporare i piatti della tradizione locale. È possibile gustare il tortellino di carne di Valeggio, affettati tradizionali, gustose focacce, primi piatti caldi e freddi (tra cui i famosi tortelli di zucca), fresche insalate per il periodo estivo, secondi piatti tipici di questi luoghi, senza dimenticare i dessert tra cui la "sbrisolona", tipica della cucina mantovana.

Senza dubbio il piatto più caratteristico è il tortellino di Valeggio: preparato con una sfoglia di pasta fresca all’uovo tirata in modo da renderla molto sottile. Al suo interno viene custodito un impasto dal delicato aroma che poi viene avvolto nella caratteristica forma del tortellino, prima piegandoli a metà e poi unendo i lembi opposti. Il piatto viene servito, come da tradizione, al burro e salvia per esaltare i profumi del ripieno.

Potrete usufruire della comodità di un parcheggio gratuito antistante all’edificio, e della connessione al WiFi gratuito.

Per i gruppi e per i tour operator il Ristorante propone tariffe agevolate (previa prenotazione): per maggiori informazioni vi invitiamo ad inviare una mail di richiesta all'indirizzo gruppi@sigurta.it

 

 

 

 

 

 

 

Un piatto della tradizione di queste terre

 

Il tortellino di Valeggio viene preparato con una sfoglia di pasta fresca all’uovo, molto sottile. Al suo interno viene custodito un impasto di carne dal delicato aroma avvolto nella caratteristica forma del tortellino, prima piegandoli a metà e poi unendo i lembi opposti. Il piatto viene servito, come da tradizione, al burro e salvia per esaltare i profumi del ripieno.

 

 

 

Il tortellino è un piatto amato e radicato nella tradizione culinaria italiana tanto che se ne trovano tracce negli scritti risalenti al 1300. Questa delizia racchiude nel suo impasto leggende narrate per trovarne l’origine: da quella del locandiere che sbirciando una dama dalla serratura pensò al tortellino come all’ombelico di Venere, a quella dell’amore tra una ninfa e un capitano che lasciarono sulle sponde del fiume Mincio un fazzoletto annodato dorato, simbolo del loro contrastato amore.

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0