· 

Verde Grazzano 2021: info e programma sulla mostra mercato piacentina

Verde Grazzano è più che una importante e originale mostra – mercato del giardinaggio di qualità.

 

È la porta di ingresso ad un club oppure a una community di veri e competenti appassionati che, anno dopo anno, si danno appuntamento nel sontuoso Parco del Castello di Grazzano Visconti.

Come ogni anno, anche dal 24 al 26 settembre, giungeranno dall’Italia e anche da Germania e Slovenia e persino da più lontano, per ritrovarsi in questo mondo sospeso nella storia, davvero unico.  Dove potersi confrontare con vivaisti selezionatissimi, scambiare opinioni ed esperienze, condividere il piacere di scoprire novità, cultivar non ancora immesse sul mercato commerciale, primizie del settore riservate, in esclusiva, esattamente a questa manifestazione.

 

“Nell’edizione dello scorso settembre, avevamo rivolto a tutti l’invito a fare del   verde e del bello l’antidoto naturale alle incertezze e alle inquietudini del momento”, sottolinea Luchino Visconti, che con Allegra Caracciolo Agnelli e Federico Forquet, promuove Verde Grazzano.

“Nonostante i tempi non proprio propizi, sono stati in molti ad accogliere questo nostro invito. A loro, e a tutti gli amici del Verde dobbiamo quest’anno un Verde Grazzano che offra nuovi spunti, nuove idee, nuove piante, nuovi stimoli, che sappia affascinare e soprattutto gratificare i neofiti ma anche chi, abituale frequentatore di esposizione come la nostra, teme di non trovarci nulla di realmente nuovo.

 

Per la felicità dei nostro ospiti, abbiamo chiesto a tutti i nostri espositori, e stiamo parlando del Gotha del settore in Italia, di stupire il nostro e loro pubblico, portando a Verde Grazzano almeno un   nuovo cultivar, e già ci stanno giungendo conferme che ci fanno davvero molto piacere. E che intrigheranno sicuramente molto i nostri ospiti”.

 

 

 

Anche per questa edizione, viene confermata e ribadita quella che è la cifra distintiva di “Verde Grazzano” e che rende davvero unica la manifestazione. Quella, cioè, di ammettere esclusivamente produttori, escludendo quindi tutti gli “intermediari”, ovvero quegli operatori che non producendo le loro piante, ma si limitano a rivendere quelle prodotte da altri.

 

“Per questo – afferma Luchino Visconti, con orgoglio legittimo   -ci è possibile essere la vetrina d’elezione per la presentazione in anteprima di nuovi cultivar, esiti di nuovi incroci, oltre ad essenze di recentissima acclimatazione in Italia e perciò non ancora presenti sul mercato”.

 

“Una scelta che, nelle tre precedenti edizioni, è stata premiata in termini di presenze e acquisti e che non mancherà di esserlo anche in questa ormai prossima”.

 

 

 

Il magnifico Parco del Castello accoglierà allestimenti eleganti e funzionali, opportunamente distanziati per evitare qualsiasi assembramento. In aree prative del Parco storico, alcuni vivaisti realizzeranno dei veri e propri esempi di giardini effimeri, da cui trarre spunto o anche da copiare.

 

Carlo Contesso, celebre progettista di giardini e terrazze, sarà a disposizione per consigli, suggerimenti in loco e in anteprima sui canali social di Verde Grazzano  (Instagram) e di Grazzano Visconti (Facebook e Instagram)

 

Inoltre, secondo un calendario prefissato, ciascun espositore avrà modo di illustrare ai visitatori interessati la sua storia professionale, cosa sottenda alle sue scelte e cosa il suo vivaio offra di nuovo.

 

 

Verde Grazzano per questo, ma non solo per questo, fa la differenza.

“Il grande Club dei Pollici Verdi”

Tra le proposte più di 900 varietà di pomodori dalla Germania.

 

 

Verde Grazzano punta a offrire occasioni uniche, intelligenti curiosità che stimolino coloro che della cura del proprio giardino e dell’orto hanno fatto una religione.

Tra le diverse opportunità incuriosisce il fatto che giunga dalla Germania, terra non immediatamente associabile al pomodoro, una collezione unica di varietà della popolare rossa solanacea. Che, come mostra Michael Schick, non è solo rossa e si presenta con forme e dimensioni diversissime. Michael Schick per i pomodori ha una vera passione: sino ad oggi è riuscito a coltivarne 930 varietà, ma non nasconde l’obiettivo di arrivare a superare presto il traguardo delle mille, un traguardo da Guinness.

Ancora in fatto di orto, ecco i peperoncini proposti da Filippo e Sara che hanno creato, con B-Orto Peppers, una piccola nicchia piccante impiantata a Gemona del Friuli. Da sempre amanti dei particolari insoliti e dei grandi piaceri della vita hanno deciso di creare un'azienda agricola specializzata in peperoncino.

“Il peperoncino è – affermano Filippo e Sara - tante cose: un ortaggio ma anche una spezia, un motore di convivialità, una sfida aperta e una scoperta in termini di gusto e sfumature.

Filippo e Sara amano metterci del proprio in tutte le cose che fanno e i loro prodotti sono come loro: un po' creativi, senza troppi compromessi, ispirati alla tradizione senza prendersi mai troppo sul serio.

Piante che si possono mangiare è quanto presenta a Verde Grazzano l’Azienda Agricola La Margherita, vivaio specializzato in piante commestibili che, da vent’anni si occupa di ricerca, riproduzione e coltivazione di piante e fiori eduli. Le collezioni che propongono durante l’anno sono: Erbe Aromatiche, Ortaggi perenni, Peperoncini Piccanti, Pomodori, Peperoni dolci e Melanzane. Nel periodo autunnale, il focus sarà sulle soprattutto sulla infinita varietà di erbe aromatiche.

Ma non tutti sanno che anche i loti sono delizie non solo per gli occhi ma anche per il palato. Tutti i fior di loto sono eduli, ma alcuni vengono coltivati proprio a scopo alimentare, fanno meno fiori ma le dimensioni sono straordinarie e i rizomi spesso sono enormi. Del fior di loto viene mangiato tutto: rizomi fritti, in zuppe, insalate ecc. I semi freschi per succhi di frutta molto energetici, le foglie sono l’ingrediente perfetto per minestroni, insalate frittate, i fiori fritti sono una delizia.

 

E a Verde Grazzano, il vivaio Water Nursery, è pronto a mostrarvi le virtù segrete delle piante   acquatiche e palustri di cui è specialista: fior di loto, ma anche, ninfee rustiche e tropicali, iris, canne indiche colocasie. In esclusiva per Verde Grazzano Water Nursery propone diverse rarità: dagli  iris palustri (ensata, sibirica), a fiore doppio, molto fioriferi, a una ricca collezione di ninfee tropicali particolarmente fiorifere e profumate e delle colocasie dalle grandi foglie.

Il tutto sarà arricchito dagli ibridi di ninfee rustiche che negli ultimi anni hanno vinto dei premi nelle competizioni mondiali di settore.

Dalla lavorazione del lino e dalla canapa arrivano invece i prodotti dell’Azienda Agricola Landini. I coniugi Francesco e Maria Chiara in quel di San Protaso (PC), hanno avuto l’idea di seminare i fertili campi della Val Chiavenna con prodotti semplici facenti parte delle coltivazioni del passato, ma oggi dimenticati: lino e canapa, declinati in tre differenti produzioni che comprendono olii, farine e il geniale canafè. La scelta di investire su queste coltivazioni è stata prima di tutto etica; la canapa in particolare, rispetto ad altre colture richiede un minor apporto idrico e soprattutto, non richiede l’utilizzo di concimi e diserbanti, garantendo prodotti a basso impatto ambientale 100% naturali.

Fisiologico che dopo aver incontrato gli espositori e gli esperti si avverta un certo languorino. Ed ecco La Cucina di Annalisa, un laboratorio artigianale di prodotti dolci e salati: torte alla violetta, meringhe al lampone, i krumiri di Casale Monferrato...poi la parte salata: il bagnetto piemontese, la bagna cauda.. tutto fatto a mano, naturalmente.

Gradevole pausa prima di riprendere una visita che riserva, ad ogni passo, sorprese e novità.

Come, dove e quando

La quarta edizione di Verde Grazzano vi attende dal venerdì 24 alla domenica 26 settembre al Parco del Castello di Grazzano Visconti (Pc).

PER INFO:

ORARI venerdi 24/9 dalle 14.00 alle 19.00; sabato 25/9 e domenica 26/9 dalle 9.00 alle 19.00

BIGLIETTI visita il sito verdegrazzano.it

TELEFONO 347-4650324

info@verdegrazzano.it

www.verdegrazzano.it

Il contenuto di Google Maps non è mostrato a causa delle attuali impostazioni dei tuoi cookie. Clicca sull' informativa sui cookie (cookie funzionali) per accettare la policy sui cookie di Google Maps e visualizzare il contenuto. Per maggiori informazioni, puoi consultare la dichiarazione sulla privacy di Google Maps.

Scrivi commento

Commenti: 0