Case abbandonate con giardini fioriti

Può capitare, camminando tra boschi o campagne isolate, di imbattersi in ruderi abbandonati da anni che sono appartenuti ai nostri nonni e, col tempo, nessuno ha pensato a curare o, semplicemente, per via della crisi immobiliare, non sono riusciti a trovare nuovi proprietari.
Se le case e le strutture annesse sono riuscite a conservarsi parzialmente nonostante la forza degli agenti atmosferica, sorte diversa spesso tocca a fiori e piante che, naturalmente e senza l'aiuto dell'uomo, crescono indisturbate regalando fioriture e crescite incredibili lontano dagli sguardi attenti di giardinieri meticolosi.

Pensavate che le vostre ortensie fossero le più belle e grandi di tutto il quartiere?
Pensare che chi le ha messe a dimora decine e decine di anni fa forse non immaginava che un giorno sarebbero diventate così, nonostante nessuno non se ne fosse più preso cura. Tranne madre natura ovviamente. L'ombra e la pioggia, evidentemente, sono più che sufficienti a donar loro cotanta bellezza e grandezza!

I semi di malvone ( alcea rosea) che avete messo a dimora in giardino, ancora non danno i risultati sperati?
Ecco come ha risolto la natura: tra un capannone abbandonato e il giardino, crescono indisturbati e altissimi, senza che nessuno possa toccarli o minare la loro pace. I colori spuntano ovunque e arrivano fino al cielo.

Laddove manca la terra invece il tempo ha lasciato seccare ogni cosa. Del passato e della storie non restano che le forme, i ricordi ed i colori del tempo che fu.
Ma i profumi, tra persiane socchiuse e muri scrostati dall'umidità, restano vivi e forti. Indelebili nel tempo.

 

 

Per segnalare case abbandonate con giardini fioriti, scriveteci qui, saremo lieti di raccontare altri luoghi.

 

 

Condividi l'articolo

Commenti: 0